Cosa è il GAL

Consorzi, associazioni, comuni, stanno costruendo un partenariato pubblico privato per lo sviluppo a livello locale di una strategia di sviluppo pilota innovativa, multisettoriale ed integrata per la crescita del territorio

CHI SIAMO

GAL Terra Barocca

Frutto dell’approccio “bottom-up”, letteralmente dal basso verso l’alto in seno al progetto comunitario LEADER, il GAL Terra Barocca ha il compito di elaborare e realizzare a livello locale una strategia di sviluppo pilota innovativa, multisettoriale ed integrata: il cosiddetto PIANO di Sviluppo Locale.

Cosa sono i GAL

Gruppo di Azione Locale costituito da un partenariato pubblico privato

Frutto dell’approccio “bottom-up”, letteralmente dal basso verso l’alto in seno al progetto comunitario LEADER, il GAL terra barocca ha il compito di elaborare e realizzare a livello locale una strategia di sviluppo pilota innovativa, multisettoriale ed integrata il cosidetto Piano di Sviluppo Locale (PAL)

PSR Sicilia

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia 2014-2020, approvato con Decisione CE C(2015)8403 del 24 novembre 2015, rappresenta lo strumento di finanziamento e attuazione del Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale (FEASR) dell’Isola.

Nell’ambito della Programmazione delle risorse FEASR alla Regione Siciliana sono state assegnate risorse pari a 2.212.747.000 di euro, con un incremento di oltre 27 milioni di euro rispetto alla dotazione iniziale del PSR Sicilia 2007-2013.

Questo dato, da cui partire per pianificare la programmazione del periodo 2014-2020, fa della Sicilia la regione d’Italia a cui è stata assegnata la maggior dotazione finanziaria a livello nazionale.

Cura del Territorio

Sviluppo Comune

Programmazione Partecipata

Strategia Multisettoriale

I soci pubblici

Territorio

Persone, associazioni, comuni, che si uniscono con lo scopo di promuovere il territorio

Turismo

Attività per trasmettere la passione del territorio a tutti i tursiti che vengono a conoscere questa terra

Partecipazione

Chiediamo e facciamo partecipare tutto il territorio per la crescita e la valorizzazione della nostra cultura e della nostra economia

Prodotti

Esportiamo prodotti per far crescere la nostra economia e far conoscere le eccellenze del nostro territorio

Gal

Creiamo un gruppo per promuovere una strategia di sviluppo pilota innovativa, multisettoriale ed integrata per lo Sviluppo Locale

Soci

Possono assumere la qualifica di soci i soggetti pubblici e privati rappresentativi di interessi collettivi economici, sociali e culturali, i cui apporti siano ritenuti funzionali al perseguimento dello scopo sociale. Possono essere soci, purché aventi sede legale nel territorio della Regione Siciliana;

  1. Enti Locali che hanno interesse nell’area, i loro consorzi ed associazioni;
  2. Enti Pubblici e le società partecipate da enti pubblici;
  3. Università, consorzi di ricerca pubblici e privati, centri e laboratori di ricerca, centri per l’innovazione;
  4. Scuole pubbliche di ogni ordine e grado;
  5. Istituti bancari, fondazioni, operatori finanziari abilitati;
  6. Enti di formazione;
  7. Ordini, collegi e associazioni professionali;
  8. Soggetti economici ed associazioni culturali, delle arti, dello spettacolo, della tutela dell’ambiente, del turismo, delle pari opportunità, ecc., portatori di interesse collettivi e/o diffusi;
  9. O.P. Organizzazioni di Produttori;
  10. G.A.L. – Gruppi di Azione Locale;
  11. Agenzie di Sviluppo Locale, le Proloco, gli Enti Ecclesiastici;
  12. Soggetti pubblico-privati operanti nel campo della programmazione negoziata;
  13. Associazioni sindacali e di categoria, i loro consorzi e associazioni, ivi comprese le camere di commercio;
  14. Cooperative e/o le società del no profit ed i loro consorzi operanti nel terzo settore nel territorio;
  15. Partenariati gestori di altri progetti cofinanziati da fondi attuatori di programmi di interesse territoriale e locale.

Gli organi partecipanti si impegnano a concorrere alle attività del Gal Terra Barocca, a sostenere al massimo delle proprie possibilità programmi e progetti, ad effettuare le prestazioni necessarie ed idonee al conseguimento degli scopi sociali, all’osservanza del presente statuto, dei regolamenti e delle deliberazioni prese dagli organi sociali. La quota di partecipazione per ogni socio, ad eccezione dei comuni, è stabilita in € 500,00 (cinquecento/00); per ogni comune con numero di abitanti maggiore alle 30.000 unità in € 3.000,00 (tremila/00); e per ogni comune con numero di abitanti inferiore alle 30.000 unità in € 1.000,00 (mille/00).

Partner

Possono assumere la qualifica di partner i soggetti pubblici e privati rappresentativi di interessi collettivi economici, sociali e culturali, i cui apporti siano ritenuti funzionali al perseguimento dello scopo sociale.

Possono essere partner:

  1. Enti Locali che hanno interesse nell’area, i loro consorzi ed associazioni;
  2. Enti Pubblici e le società partecipate da enti pubblici;
  3. Università, consorzi di ricerca pubblici e privati, centri e laboratori di ricerca, centri per l’innovazione;
  4. Scuole pubbliche di ogni ordine e grado;
  5. Istituti bancari, fondazioni, operatori finanziari abilitati;
  6. Enti di formazione;
  7. Ordini, collegi e associazioni professionali;
  8. Soggetti economici ed associazioni culturali, delle arti, dello spettacolo, della tutela dell’ambiente, del turismo, delle pari opportunità, ecc., portatori di interesse collettivi e/o diffusi;
  9. O.P. Organizzazioni di Produttori;
  10. G.A.L. – Gruppi di Azione Locale;
  11. Agenzie di Sviluppo Locale, le Proloco, gli Enti Ecclesiastici;
  12. Soggetti pubblico-privati operanti nel campo della programmazione negoziata;
  13. Associazioni sindacali e di categoria, i loro consorzi e associazioni, ivi comprese le camere di commercio;
  14. Cooperative e/o le società del no profit ed i loro consorzi operanti nel terzo settore nel territorio;
  15. Partenariati gestori di altri progetti cofinanziati da fondi attuatori di programmi di interesse territoriale e locale.

I partner a differenza dei soci non versano la quota sociale, non fanno parte dell’assemblea dei soci e hanno funzione propositiva e consultiva. I partner, così come i soci, possono essere chiamati a comporre il Comitato di Monitoraggio e Valutazione, possono partecipare alle procedure di evidenza pubblica per beneficiare dei contributi erogabili a valere sul PAL e possono essere inseriti nell’albo dei fornitori del GAL.

DOCUMENTI