Nell’ambito del calendario delle presentazioni del Piano di azione locale del GAL Terra Barocca: “Esportiamo i prodotti, Importiamo i turisti, Aiutiamo il territorio”  cinque appuntamenti presso le sedi dei comuni soci del GAL dal 7 al 25 giugno alla presenza del personale dell’Ufficio di Piano, dei consiglieri di amministrazione e dei soci.

 Turismo sostenibile, Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali, inclusione sociale: sono questi i tre ambiti tematici in cui intende muoversi il GAL Terra Barocca per il nuovo Piano di Azione Locale 2014-2020. Dopo diverse sedute con gli attori locali, realizzate con approccio “bottom-up”, letteralmente dal basso verso l’alto in seno al progetto comunitario LEADER e un minuzioso lavoro di progettazione, ci siamo: il nuovo PAL dal titolo “Esportiamo i prodotti, Importiamo i turisti, Aiutiamo il territorio” sarà presentato ufficialmente in un ciclo di eventi territoriali, dove la prima tappa è quella di Modica, venerdì 7 giugno alle ore 17.30 presso la sede di Palazzo della Cultura, seguiranno Ragusa, martedì 11, Ispica giovedì 13, Scicli venerdì 21 e Santa Croce martedì 25 giugno.

Questo PAL  nasce dai fabbisogni espressi dal territorio in fase di programmazione ed ha come macro obiettivi il potenziamento della filiera agricola-agroindustriale, mediante l’integrazione verticale e l’estensione alle attività turistico ricettive, anche grazie alla crescita del capitale umano con  il miglioramento dell’offerta formativa agli addetti ed al  trasferimento delle conoscenze.

Un territorio ricchissimo e variegato, fatto di persone e luoghi autentici che hanno creato un sistema economico virtuoso combinando tra loro: storia, natura, arte ed enogastronomia, dove la tutela della ruralità e delle risorse agricole, di cui principalmente si occupa il PSR, sono il collante.

Tra i relatori saranno presenti  Il Sindaco di Modica nonché presidente del GAL , il dirigente IPA Ragusa dott. Giorgio Carpenzano e i componenti dell’ufficio di Piano.

L’obiettivo ambizioso del GAL è quello di creare un sistema che consenta di valorizzazione le risorse naturali e antropiche funzionali all’affermazione dell’identità locale.

La strategia si sviluppa attraverso l’attuazione di 13 interventi totali, finanziati con fondi PSR, nei 3 ambiti attraverso bandi rivolti a giovani e donne, imprese già costituite e da costituire ed enti pubblici, per un totale di investimenti attivabili di circa 5,5 milioni di euro.  Inoltre saranno attivate misure PO Fers per un totale di 2,2 milioni di euro di contributo pubblico erogabile.

Attraverso questo cicli di eventi saranno presentate le linee del pal e le relative misure di finanziamento.