Prova Home Forum Proposte attività GAL SCHEDA RACCOLTA PROPOSTE PER UNO SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #3845
    GAL Terra Barocca
    Amministratore del forum

    PARTECIPAZIONE ALLA CONSULTAZIONE LEADER
    Nell’ambito della programmazione comunitaria 2014-2020 e della Misura 19 del Programma di Sviluppo Rurale per la Sicilia (PSR), il GAL Terra Barocca avvia una fase di consultazione pubblica per preparare il Piano di Azione Locale 2014-2020 (PAL), al fine di definire la strategia di sviluppo locale condivise con il territorio.
    L’ambito territoriale designato in cui interverrà il GAL, in continuità con il PSL 2007-2013, è rappresentato da 5 Comuni

    #4241
    Orazio Caruso
    Partecipante

    IDEE PER UN PROGETTO DI SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO
    “Paesaggio Culturale Ibleo”
    (Presentazione schematica del progetto INVIATA TRAMITE EMAIL all’indirizzo: info@galterrabarocca.com)

    La proposta di progetto mira allo sviluppo integrale del nostro territorio.
    Un programma strategico culturale che attraverso la Valorizzazione del Patrimonio, tende allo sviluppo di ogni comparto produttivo: Agricoltura, Artigianato e Industria.
    La nozione di Paesaggio è un fatto etico ancor più che estetico, non può essere smembrato in categorie disciplinari che ne reclamano l’appartenenza: Storici, Biologi, Antropologi, Geografi, Archeologi, Agronomi, Pittori, Poeti, Scrittori o Architetti.
    Il Paesaggio deve essere percepito Culturalmente: necessitano competenze tecniche per il recupero e la valorizzazione fra cui la capacità di lettura dei Segni Identitari; necessita analizzarne le varie componenti, le coerenze tipologiche, le costanti fisiche e funzionali.
    Addestramento e formazione, quindi, per una generale sensibilizzazione di base per saper usufruire culturalmente da spettatori ed agire professionalmente da attori, nel Paesaggio.
    La strategia progettuale per lo sviluppo del territorio, mette al centro il Paesaggio degli Iblei, Patrimonio Unesco, come volano culturale che innesca processi di sviluppo multisettoriale: accessibilità, sicurezza, ospitalità, percorsi tematici, itinerari enogastronomici, servizi di accoglienza, trasporti, cucina, sport, arte e cultura.
    Preponderante nel Paesaggio Ibleo risulta il Patrimonio dei Centri Storici: Modica, Ragusa Ibla , Scicli, Ispica e Santa Croce Camerina costituiscono Centri Culturali di grande potenziale attrattivo.
    Il progetto prevede una importante fase figurativa che illustra il Patrimonio Unesco , attraverso vedute inedite e scorci rappresentativi dello spettacolo urbano e agrario che mira chiaramente alla conoscenza, alla sensibilizzazione e alla valorizzazione del Paesaggio Ibleo.
    L’obiettivo delle immagini è quello di rendere evidente il valore Paesistico dell’architettura urbana e rurale, di stimolare l’interesse per la ricchezza e la varietà dei luoghi, spesso non conosciuti abbastanza, e quindi, di coinvolgere in questo, tanto il mondo globalizzato dei turisti, che quello regionale e locale.
    Le immagini proposte in allegato del Centro Storico di Modica, evocano una forma urbana integra, allo stato zero della purezza originaria, opera di analisi necessaria e propedeutica per una più ampia azione progettuale di recupero, una sorta di restauro virtuale che in parte elimina alcune superfetazioni o errori di manutenzione, occorsi frequentemente nell’epoca moderna e contemporanea .
    Si da quindi un’indicazione significativa del livello di qualità a cui le città, Patrimonio dell’Unesco dal 2002, dovrebbero aspirare per recuperare la propria immagine intatta, solida ed irripetibile.
    Le azioni che porteranno ad uno sviluppo produttivo autonomo del territorio, prevedono un programma finanziario che permetta la rinascita fisica e funzionale della città storica. L’immagine rivitalizzata e promossa culturalmente, attiverà processi imprenditoriali di ogni tipo nei vari luoghi deputati, si attiveranno percorsi guidati o spontanei, che porteranno linfa vitale nei vari quartieri restaurati. Sorgeranno mercatini permanenti di ogni tipo e nasceranno iniziative culturali dove la musica farà da cornice e veicolerà il sentimento.
    Una fase strategica del progetto riguarda operazioni di marketing: la promozione del territorio attraverso campagne pubblicitarie che formeranno una immagine identitaria riconoscibile, esclusiva e originale; pubblicazioni in preziose vesti editoriali cartacee e digitali, che uniscono la Storia e la Cultura Iblea allo spettacolo urbano e rurale illustrato e alle delizie locali di ogni tipo.
    Nodo strategico prioritario diventa l’istituzione del “Museo del Paesaggio”, energia culturale attiva, etica ed estetica, che promuoverà ogni settore vitale del nostro territorio.
    Polo culturale di grande attrazione turistica in un contesto restaurato, il Museo, sapientemente collocato nel luogo più panoramico della Città , mostrerà direttamente come e perché gli artisti, pittori, fotografi, scrittori, architetti e poeti hanno descritto, illustrato e celebrato il nostro Patrimonio.
    Orazio Caruso

    Alcuni riferimenti web di altri Musei del Paesaggio in Italia e all’estero:
    http://www.salzburgmuseum.at/index.php?id=1830
    http://www.castellilangheroero.it/pagine/ita/dettaglio.lasso?id=4E987AA21156029900Jww23FCE01
    http://www.museodelpaesaggio.it/it-it/home/museo/premessa
    https://goo.gl/images/HLprwv
    (Presentazione schematica del progetto con immagini dimostrative del Paesaggio Urbano del Centro Storico di Modica INVIATA TRAMITE EMAIL)

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.